INTERAZIONI TRA MODA E ARTE CONTEMPORANEA

Domingo Communication ha inaugurato Evidence(d), High-Level perception,  rinnovando il connubio con l’espressione artistica contemporanea. La mostra resterà aperta al pubblico su appuntamento fino al 31 gennaio 2020.

La mostra è il quarto capitolo del progetto SUNDAYS – Connessioni senza barriere, che vede l’agenzia impegnata a comunicare una riflessione sul senso delle relazioni nell’era digitale, con eventi trasversali e progetti culturali e creativi, che ospitano talenti da tutto il mondo. Fotografia, letteratura, grafica e cinema sono le forme espressive presentate negli ultimi anni, nell’ottica d’intendere la comunicazione come sistema di valori e correlazioni con un rilievo culturale determinante.

Con EVIDENCE(D) – A High-Level Perception, che ha coinciso con la ventesima edizione del Domingo Communication Press Day, prende vita un nuovo percorso narrativo esperienziale focalizzato sull’arte contemporanea, che condivide riflessioni sintetizzate e stimola inediti punti di vista. Il progetto, in collaborazione con Stefano Coletto, Marignana Arte e Renata Fabbri, vede come protagonisti tre artisti contemporanei, Arthur Duff, Fabio Roncato e T-yong Chung, perfetti per raccontare la connessione autentica tra spazio, opera, abiti e pubblico.

“Stiamo introducendo una nuova percezione con gli interventi artistici, per costruire una comprensione high-level del luogo nel luogo. Le espressioni artistiche si innestano nel percorso di presentazione degli abiti, in cui l’ospite si aspetta una azione finalizzata, ma si trova ad esplorare l’inatteso,” spiega Stefano Coletto.

(Crediti: Artworks: Athur Duff, Fabio Roncato, T-Yong Chung
Commissioned by Domingo Communication
Coordination: Carlo Domingo, Paola Bertolini
Graphic Design: Filippo Bondani
Translations and copy editing: Varisa Makkasaman
Media partners: ATP DIARY, Exibart)

I NUOVI CODICI DEL DENIM ARRIVANO DA BERLINO

Esordio a Berlino per la finale della sesta edizione di ISKO I-SKOOL. Lo scorso 3 luglio, il concorso internazionale di Denim Design ha festeggiato infatti i propri vincitori alla Glashaus Arena, avvalendosi di un mediatore d’eccezione.

Dopo diverse edizioni milanesi, il gran finale di ISKO I-SKOOL è approdato quest’anno a Berlino per celebrare i giovani talenti del denim. Glashaus, una delle più belle location storiche della capitale tedesca, è stato il teatro dell’annuncio dei vincitori del concorso, davanti a un parterre di esperti di moda internazionali e personalità importanti.

Il concorso promosso da ISKO, brand leader del settore, e portato avanti dalla divisione Creative Room, è stato lanciato a gennaio, durante la fiera Premium a Berlino, con l’annuncio del tema, New Denim Codes. Si è trattato di una sfida per i giovani creativi a esplorare una nuova percezione del corpo, sviluppando le giuste vestibilità per tutte le silhouette.

La novità di questa edizione è stata la partecipazione di professionisti del Denim Design all’inizio della carriera, oltre agli studenti dell’ultimo anno dei corsi di Fashion Design. I concorrenti hanno dovuto disegnare una capsule collection completa, utilizzando alcuni dei più avanzati tessuti in denim prodotti da ISKO e le tecnologie brevettate dall’azienda.

Le diversità di questi nuovi codici emergenti del denim, le varietà di corporatura e le diversità della nostra società sono state amplificate da molti aspetti del concept e delle performance della serata.

La giuria, divisa tra creativi (Francisco Costa, Orsola De Castro, Marco Falcioni, Miles Johnson, Sabine Kuhni, Sara Maino, Kai Margrander, Alberto Rigoni e Marina Testino) e tecnici (Alessio Berto, Paolo Diacci, Nantas Montonati, Otello Lucietto, Hale Bahar Öztürk e Carme Santacruz Zaragoza), ha valutato i lavori dei partecipanti il 2 luglio.

L’evento si è aperto con la sfilata di tutti i 17 outfit in finale, che ha anticipato l’arrivo del moderatore della serata, l’attore Matthew Modine, a cui è spettato il compito di annunciare i vincitori.

Best Overall Student Award: Xiaohui Lyu, BIFT – Beijing Institute of Fashion Technology
Best Overall Young Professional Award: Isabelle Viengxay
Best Showpiece: Xiaohui Lyu, BIFT – Beijing Institute of Fashion Technology
Riri Award: Bilge Hakan Gurkaynak, Polimoda
Reca Award: Irene De Vecchi, NABA – Nuova Accademia di Belle Arti
Vogue Talents Special Mention: Xiaohui Lyu, BIFT – Beijing Institute of Fashion Technology
Sportswear International Special Mention: Alex Luonto, Aalto University – School of Arts, Design and Architecture

Infine, l’importante premio dedicato alla sostenibilità, Best Sustainable Design Award, è stato dato a due finalisti: Shirin Fakhradin Araghi, AMD – Akademie Mode & Design e Bilge Hakan Gurkaynak, Polimoda.