NEW ROMANTIC

Chiunque pensi che la moda debba far sognare, questa primavera troverà pane per i propri denti

Amato Daniele

Sarà che la cultura pop ha negli ultimi anni creato e/o rivalutato la figura dell’eroina poetica, fatto sta che le proposte delle collezioni primavera estate 2028 vanno molto spesso in una direzione talmente femminile e romantica, da risultare quasi irreali. L’ispirazione arriva spesso da lontano. Nel caso di Elisabetta Franchi,  da un baule dei ricordi adattato alla modernità, dal quale prendono forma abiti in voile di seta e tulle dai volumi pieni. La strada scelta da Fausto Puglisi è ancora più estrema, se rapportata al suo percorso. Il designer  realizza un tributo all’eleganza innata della sua terra d’origine, la Sicilia, con un’estrema attenzione alla manualità e alla cura per i particolari, a comiciare dalla realizzazione dei pizzi. Le ruches sono una costante della maggior parte delle proposte di questo filone, utilizzate per definire le spalle, come da Melampo e Ottod’Ame, o per la costruzione degli abiti, come proposto da Vivetta, in una versione longuette stretta sul décolleté da un romantico maxi fiocco.